Flessione

Flessione a tre punti (cod. D.8)

 La norma ISO EN 178:2010 definisce due metodi per la determinazione delle proprietà a flessione a tre punti delle materie plastiche rigide e semirigide, come la resistenza a flessione e il modulo a flessione:

- il metodo A con una velocità di deformazione dell'1%/min;

- il metodo B con due diverse velocità di deformazione: i) 1%/min per la determinazione del modulo a flessione; ii) del 5%/min o del 50%/min per la determinazione della curva sforzo a flessione/deformazione in dipendenza della duttilità del materiale.

La norma ASTM D 790 - sebbene equivalente alla ISO 178 - fornisce risultati diversi dovuti alla diversa geometria dei provini e alle modalità del calcolo del modulo.

Flessione a 4 punti (cod. D.9)

La norma ASTM C 393/C 393M-06 definisce le condizioni sperimentali per la determinazione delle proprietà a flessione di laminati almeno a tre strati (strutture a sandwich) sottoposti a flessione 4 punti, in modo tale che i momenti applicati producano una curvatura che porti al distacco degli strati del laminato (vedi figura). Le forme ammesse comprendono superfici di incollaggio con strato interno: i) continuo (per es. legno e schiume) e ii) discontinuo (ad es. con struttura a nido d'ape).

 

advanced polymer materials