Analisi e Prove

Il laboratorio APM è ad oggi uno dei più avanzati in Italia per la ricerca e lo sviluppo di polimeri.

APM si è specializzata nelle attività di caratterizzazione e di controllo di qualità e di processo per la lavorazione dei materiali polimerici sia termoplastici che termoindurenti, in accordo con le norme ISO e ASTM.

Elenco analisi e prove ISO e ASTM

Spettri FTIR e FT-NIR (cod. A.1) ASTM E 1252
Spettri FTIR in riflettanza attenuata e diffusa (cod. A.2) ASTM E 1252
Spettri FTIR in riflettanza speculare (cod. A.3) ASTM E 1252
Cinetiche di polimerizzazione (cod. A.4)  
Altre misure spettroscopiche (cod. A.5)

 

 

Analisi morfologiche (vai al dettaglio delle prove)

Analisi morfologica con stereomicroscopio (cod. G.1)  
Analisi morfologica con microsocopio elettronico a scansione (cod. G.2)
Analisi elementare con sonda EDS su superfici di frattura (cod. G.3)
Determinazione dispersione nero fumo (cod. G.4)  

 

 Analisi termiche (vai al dettaglio delle prove)  

Analisi termica DSC per OIT (C.1) UNI EN 728, ISO 11357-6
Analisi termica DSC con determinazione Tm, Tg e Tc (C.2) ISO 11357
Cinetiche di polimerizzazione termo-iniziate (C.3)  
Cinetiche di polimerizzazione fotoiniziate (cod. C.4)  
Analisi termogravimetrica - TGA (cod. C.5) ISO 11358, ISO 6964

 

Analisi cromatografiche (vai al dettaglio delle prove)

Analisi HPLC con sistema cromatografico a multirivelatori (B.1)
Size Exclusion Chromatography (SEC) con triplo detector (B.2) ISO 16014
Analisi GPC con triplo detector in acqua (B.3)  
Analisi SEC-semipreparativa (B.4)  

 

Analisi chimiche (vai al dettaglio delle prove)

Determinazione del numero acido per resine poliestere (cod. O.1) ISO 2114 
Determinazione dell'equivalente epossidico (cod. O.2) UNI ISO 3001 
Prove di rigonfiamento per elastomeri reticolati (cod. O.3) ISO 1817
Determinazione % migrazione di plastiche a contatto con alimenti MOCA (cod. O.4) UNI EN 1186-1/2/3
Determinazione del contenuto di isocianati (Cod. O.5) EN ISO 14896
Determinazione del contenuto di ossidrili (cod. O.6) DIN EN ISO 4629-2
Determinazione del contenuto di gruppi amminici (Cod. O.7)  
Determinazione del contenuto di formaldeide libera (Cod. O.8) ISO 11402 , EN 1243
Determinazione del contenuto di fenolo libero (Cod.O.9)  

 

 Analisi su polimeri riciclati (vai al dettaglio delle prove)

Analisi su r-PET post-consumo (cod. N.1) UNI 10667-7/8/9/15
Analisi su r-PS da post-consumo (cod. N.2) UNI 10667-10/14
Analisi su poliolefine post consumo (cod. N.3) UNI 10667-2/3/11/16/17/18
Analisi r-PVC da post consumo (cod.N.4) UNI 10667-4/5/6

 


Prove termo-meccaniche
(vai al dettaglio delle prove)

Preparazione provini con fresa a controllo numerico (cod. D.1)   
Preparazione provini per fustellazione (cod. D.2)  
Trazione per elastomeri termoplastici e reticolati (cod. D.3) ASTM D412 e ISO 37
Trazione su compositi a matrice polimerica isotropi (cod. D.4) EN ISO 527-4/5
Comportamento elastico a trazione di elastomeri reticolati (cod. D.5) ISO 2285
Resistenza alla lacerazione di elastomeri (cod. D.6) ISO 34-1 
Trazione su tubi ottenuti da polimeri termoplastici (cod. D.7A) EN ISO 6259 , UNI EN 12201
Trazione di lastre e film (cod. D.7B) ISO 527-1/2/3, ASTM D 882
Trazione su fibre tessili e fili (cod.D.7C) ISO 2062
Flessione a tre punti (cod. D.8) ISO EN 178, ASTM D 790
Flessione a 4 punti (cod. D.9) ASTM C 393/C 393M-06 
Stabilità dimensionale con la temperatura a sforzo costante: HDT (cod. D.10) ISO 75, ASTM D 648 
Stabilità dimensionale con la temperatura: Vicat (cod. D.11) ISO 306, ASTM D 1525
Resistenza all'impatto: metodo Charpy (cod. D.12) ISO 179, ASTM D 6110
Resistenza all'impatto: metodo Izod (cod. D.13) ISO 180, ASTM D 256
Impatto-trazione (cod. D.14) ISO 8256
Determinazione resistenza meccanica a compressione (cod D.15A) ISO 604
Elastomeri reticolati metodo del compression set (cod D.15B) ISO 815, ASTM D 395
Forza di adesione - Metodo con giunto a taglio (lap joint) (cod. D.16) ISO 13445
Forza di adesione con peeling a 180° (cod D.17) ISO 8510 
Forza di adesione con peeling a T (cod D.18) ISO 11339 
Forza di adesione con giunto a 90° con dispositivo a carrello (cod. D.19) ISO 4578
Durezza di rivestimenti polimerici: metodo Wolff Wilburn (cod. D.20) ISO 15184
Durezza di materiali compositi: metodo Barcol (cod D.21) ASTM D 2583
Durezza di rivestimenti polimerici: pendolo Konig/Persoz (cod. D.22) ASTM D 4366
Durezza di rivestimenti polimerici: metodo Bucholtz (cod. D.23) EN ISO NF 2815
Durezza con scala shore A e D (cod. D.24) ISO 868, ASTM D 2240
Durezza Rockwell ISO 2039-1, 2039-2
Coefficiente di attrito statico e dinamico (cod. D.25) ISO 8295, ASTM D 1894
Resistenza alla perforazione di film (cod. D.26) EN 14477 
Resistenza all'abrasione (cod. D.27) ISO 4649
Analisi dinamico-meccanica in funzione della temperatura e frequenza (cod. D.28) ISO 6721-1/2/3/4
Coefficiente di espansione termica (CTE) ASTM E 831
Rigidità anulare (cod. D.29) ISO 9969

 

Prove reologiche (vai al dettaglio delle prove)

Grado di fluidità MFI/MFR (cod. F.1)  ASTM D 1238, ISO 1133
Curve di flusso con reometro capillare (cod. F.2)  
Reometria rotazionale oscillante piatto-piatto (cod. F.3)  
Reometria rotazionale oscillante piatto-cono (cod. F.4)  
Reometro rotazionale a cilindri coassiali (cod. F.5) ISO 3219
Viscosità intrinseca di PET (cod. F.6)  ASTM D4603, ISO 1628-5
Viscosità intrinseca di Poliammidi (cod. F.7) ISO 307
Viscosità cinematica per oli lubrificanti (cod. F.8) ISO 3105, ISO 2909, ISO 3104
Miscelazione reattiva in brabender (cod. F.9)  
Miscelazione con estrusore bivite (cod. F.10)  

 

 Proprietà chimico-fisiche (vai al dettaglio delle prove)

Densità con ISO 1183-1 (cod. E.1B/C) ISO 1183-1, ISO 2811-1, ASTM D 792
Densità apparente per polimeri in polvere (cod. E.1D) ASTM D 1895
Misura della brillantezza (gloss) (cod. E.2) ISO 2813, ASTM D 523-14
Misura della trasparenza (Haze) (cod. E.3) ASTM D1003-13
Misura del colore (cod. E.4) ASTM D 2244, ASTM E 308, ASTM E 1164
Assorbimento di acqua e ritiro lineare (cod. E.5) ASTM D 2732, ASTM D 570
Macinazione granuli con mulino Retsch (cod. E.6)  
Macinazione criogenica granuli con mulino Retsch (cod. E.7)  
Distribuzione granulometrica di polveri (cod. E.8) ASTM D 1921
Resistenza alla fiamma: Indice di ossigeno (cod. E.11) ISO 4589, ASTM D 2863
Resistenza alla fiamma: UL94 VB (cod. E.12) ASTM D 3801, ISO 1210, IEC 60695–11–10/B
Resistenza alla fiamma: UL94 VA (cod. E.13) ASTM D 5048, ISO 10351, IEC 60695–11–20
Termo-ossidazione in stufa termoventilata (cod. E.14)  
Prove in camera climatica: condizionamento provini (cod. E.15)
Prove in camera climatica: Creep Test (cod. E.15A) ISO 899-1
Prove in camera climatica: Compression Test (cod. E.15B) ISO 815, ASTM D 395
ESCR (cod. E.16) ASTM D1693, ISO 16770, ISO 22088-5
Biodegradabilità e compostabilità EN ISO 13432 (cod. E.17) UNI EN 13432
Prove di biodegradazione con metodo ISO 14855-1 (cod. E.18) ISO 14855-1
Resistività di volume e superficie di materiali isolanti e conduttivi (cod.E.19) ASTM D-257, IEC 60093, ISO 3915

 

Prove su Geomembrane e Geosintetici

Determinazione della massa areica UNI EN 14196, UNI EN ISO 9864
Stabilità dimensionale a caldo UNI EN 1107-2
Prove di peeling su geosintetici ASTM D 6496
Prove di trazione a banda larga per geosintetici UNI EN ISO 10319
Prove di punzonamento statico (metodo CBR) UNI EN ISO 12236
advanced polymer materials