Struttura organizzativa

La struttura organizzativa di APM Srl è formata dall'assemblea dei soci che delega l'attività di gestione al consiglio di amministrazione costituito da 3 consiglieri. Il presidente del CdA è il legale rappresentante della società e affida al direttore tecnico il ruolo di gestione delle attrezzature e per le attività di ricerca e sviluppo e del personale tecnico.

Per l’obbligo di trasparenza, che si considera assolto con la pubblicazione dei dati di cui agli art. 14 e 15 del d.lgs.n.33/2013, si comunica che:

 - APM è una società a responsabilità limitata con Capitale Sociale pari € 80.000,00 interamente versato, di cui l'Università di Ferrara detiene il 10%.

- Nel Consiglio di Amministrazione di APM srl, il rappresentante designato dall'Università di Ferrara, è il Prof. Fulvio Fortezza, che nominato il 26.06.2014 rimane in carica per 3 anni e in qualità di Consigliere non percepisce compensi.

Lo staff tecnico di APM è formato da 4 unità di personale, di cui due laureati in chimica, un ingegnere dei materiali e una unità con funzione di tipo amministrativo.

La gestione economico finanziaria della società e dei progetti di ricerca e sviluppo è affidata dal CDA al personale amministrativo che si avvale anche di una rete di consulenti per la gestione economico finanziaria di APM.

Il direttore ed il personale tecnico hanno una consolidata esperienza sulle tecniche di caratterizzazione per il controllo di qualità di materie prime e dei processi produttivi di materiali termoindurenti e termoplastici applicando i metodi ISO e ASTM per la determinazione delle proprietà termo-meccaniche, reologiche e chimico-fisiche di polimeri industriali. APM dispone di un laboratorio:

i) prove e analisi;

ii) ricerca e sviluppo per la prototipazione e il trasferimento tecnologico di materiali polimerici.

 

APM svolge anche attività di ricerca e sviluppo per aziende produttrici e di trasformazione di polimeri termoplastici e termoindurenti su:

i)   polimeri biodegradabili e compostabili per l’imballaggio alimentare;

ii)  applicazioni della fotopolimerizzazione per lo sviluppo di inchiostri, adesivi e vernici;

iii) estrusione con la miscelazione reattiva di polimeri e preparazione di miscele polimeriche con proprietà speciali;

iv) gestione di progetti di ricerca regionali, nazionali e europei.

advanced polymer materials